Il canale youtube di wiatutti!

lunedì 12 dicembre 2016

ROBUR SIENA - Olbia 0-1. Le lumachelle

Al termine di una serata umidissima (da lumaconi) e di una partita sconfortante (da lumaconi), riperdiamo in casa, stavolta contro una banda di ragazzini capitanati da Mignani (non lumaconi).
Siena che non tira una volta in porta, dal non-gioco stucchevole, con giocatori che camminano (in stile lumaconi) e soprattutto non si liberano mai per risultare pericolosi. Oggettivamente, urge cambiare. Via i lumaconi!
MOSCHIN - Incolpevole sulla rete, para senza difficoltà l'unico tiro in porta avversario. Per un tempo intero diventa il regista della squadra con lunghissimi rinvii dal fondo verso il nulla cosmico. 6
D'AMBROSIO - Rincula paurosamente nell'occasione del goal e si fa scherzare in area da Kouko nella ripresa. 5
STANKEVICIUS - Una partita onesta nella propria mediocrità. Corre ormai come se avesse un elastico attaccato alle caviglie. La scena di lui che parte, va a farsi dare il pallone con un cencino dal raccattapalle, lo liscia come una boccia e poi lo catapulta in area di rigore rappresenta benissimo la tristezza della nostra assenza totale di schemi. 5,5
BORDI - Primo tempo problematico, dato che lascia a volte troppo spazio sulla propria sinistra. 5,5
GRILLO - Sostituito forse troppo frettolosamente, non garantisce tuttavia una eccezionale spinta a destra. 5,5
CASTIGLIA - Gioca quanto può (un tempo), ma ci risulta incomprensibile la sua presenza in campo a danno di chi aveva dimostrato di avere tutt'altra gamba. Corre pochissimo e molto a rilento. 5
GUERRI - Sfiora la sufficienza non per la qualità delle giocate (anzi...), ma per il minimo di incazzatura dimostrata per la sconfitta. Si sfianca per rincorrere l'uomo di Castiglia. 5,5
VASSALLO - Cambiato per questioni di affaticamento, fino a quel momento risulta essere il più pericoloso dei nostri, sia nei tiri (fuori), sia nei movimenti in verticale. 6
IAPICHINO - Nel primo tempo è uno dei pochi che tenta di mettere in mezzo qualche buon pallone, nel secondo viene sacrificato nella posizione di terzino e perde spinta. 6
MENDICINO - Ci è parso sfiduciato, oltre che stanco: per lui evidentemente il turno-over non vale. Non ne prende mai una di testa ed arriva sempre secondo sulle palle in area. 5
BUNINO - Fallisce una discreta opportunità, perdendosi in inutili colpi di tacco e ghirigori che non ci interessano. 5
FIRENZE (MERDA) - Il suo ingresso porta almeno un po' di fosforo in mezzo, oltre che un piede eccellente per la categoria. Ma risulta soffocato dai troppi palloni alzati nel secondo tempo. 6
SARIC - Incomprensibilmente lasciato fuori a inizio partita, quando entra mette gamba e discreta tecnica. Continuiamo a non farlo giocare. 10
DONINELLI - Entra come se dovesse fare una vasca per il Corso, toccando costantemente palla indietro a cinque metri. Così saprei giocare anche io. 5
COLELLA - Allora... La partita riconferma il fatto che sia un allenatore limitato, legato a schemi tattici e mentali assurdi, ma arrogante nelle interviste post gara (il paragone con Conte e Lippi ci pare poco calzante...). I curriculum tuttavia di rado sbagliano e quindi chi lo ha scelto sapeva esattamente cosa potesse dare: una classifica anonima come stiamo verificando. In più, in una intervista della settimana, ci rivela di essere perfettamente in linea con chi - la società - lo ha ingaggiato. Per cui, il responsabile tecnico è sì lui, ma la colpa originale è averlo ingaggiato. A meno che non andasse benone questa posizione in campionato. 5
BOMBER TRANI - Lo ammettiamo, ci manchi. 10
DOLCI - Lo sentiamo favellare forse per la prima volta, perchè finora oscurato da Bomber Trani. Dice che per giudicare un allenatore non basta una partita: e diciotto? 6 di stima
CURVA ROBUR - Splendido il coro "Albano uno di noi". 8
MIGNANI - Lo salutiamo da vecchio Capitano che ha onorato la maglia, lo valutiamo benissimo da allenatore che ha letto la gara ed ha modificato tatticamente la squadra in funzione della vittoria. 7
KOUKO - Bel giocatore, che sta migliorando a vista d'occhio. Impartisce a Colella una lezioncina tattica: "Ho controllato palla, sono rientrato, ho avuto un po' di spazio e ho calciato sul secondo palo senza avversari vicini". Oh cucca! 7

8 commenti:

  1. bravo primo ti fa onore riconoscere la verità. E cioè che in fin dei conti il Trani ci manca un po' a tutti noi. Una cosa ti accorgi che manca quando non c è. Speriamo tutti che ritorni il prima possibile a illuminarci con la sua esuberanza e entusiasmo giovanile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wiatutti è aperto ad ogni collaborazione, sia chiaro

      Elimina
  2. ... Secondo me qualche sufficienza di troppo (lato robur, chiaramente)...
    L'unica sufficienza rilevabile è quella posseduta dal "mister" nell'affrontare il tema dell'assenza della squadra, per altro, riconosco, propedeutica alla sfrontatezza dello stesso nello sciorinar parole su argomenti, forse, conosciuti ma forse anche no... chi sa?
    ...
    Nessun pentimento da parte mia per non aver presenziato ieri in curva, anzi... penso che ripeterò l'esperienza, tanto ormai l'abbonamento l'ho fatto e quindi ci fo quel che mi pare... e il prossimo anno farò, lo stesso, quel che mi pare, ma prima di farlo, l'abbonamento :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, sono stato volutamente largo con i voti. Perché sono tacciato di essere severo e stavolta ho voluto fare al contrario.

      Elimina
  3. questo Kouko parla alla Sodinha

    RispondiElimina
  4. Squadretta e società che sono lo specchio vero di una città di dementi conclamati(vedi risultato urne elettorali)e di una tifoseria che,dopo il Generale,è il NIENTE ASSOLUTO.

    RispondiElimina
  5. Curva goliardica:le magliette fosforescenti,albano...gli ULTRAS sono un'altra cosa,a Siena mancano quelli E SI VEDE!

    voto 3

    RispondiElimina